RIGENERAZIONE URBANA: ARRIVA FINANZIAMENTO - Comune di Pieve Emanuele :: Municipio onLine

archivio notizie - Comune di Pieve Emanuele :: Municipio onLine

RIGENERAZIONE URBANA: ARRIVA FINANZIAMENTO

 
RIGENERAZIONE URBANA: ARRIVA FINANZIAMENTO


RIGENERAZIONE URBANA E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DELL’ABITARE: CITTA METROPOLITANA CAPOFILA DEL PROGETTO CHE PORTERA’ AL NOSTRO COMUNE CIRCA 3.600.000 € PER OPERE PUBBLICHE.
IL QUARTIERE DELLE ROSE SARÀ UN ESEMPIO DI RISCATTO


Pieve Emanuele, 22 luglio 2021 – “Sono particolarmente orgoglioso che il Ministero dell’Infrastrutture abbia finanziato il progetto presentato da Città Metropolitana dove si racchiudevano le progettualità di cinque comuni, Pieve Emanuele, Rho, Baranzate, Solaro, Cologno Monzese. Il nostro progetto riguarda il quartiere di via delle Rose, che da anni lamenta abbandono e degrado e che, dopo l’approvazione del PRU che le darà un nuovo quartiere e una piazza commerciale, si arricchirà di servizi che la renderanno sempre più al centro della vita pievese; ma sarà in realtà l’intero paese a beneficiare di quanto verrà realizzato." Così commenta entusiasta il Sindaco Paolo Festa la notizia confermata ufficialmente oggi che Pieve Emanuele riceverà un finanziamento di oltre 3.600.000 €, erogati attraverso il Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili, con la regia e l’aiuto di Città Metropolitana.


Il progetto presentato dai Comuni attraverso Città Metropolitana è risultato al 26mo posto su 271 finanziati per un importo totale di 15.000.000 €, unico nel sud Milano quello di Pieve Emanuele. Obiettivo degli interventi saranno la rigenerazione urbana e il miglioramento della qualità dell’abitare. Focus in particolare su Via delle Rose, ma i servizi che verranno introdotti avranno ripercussioni positive su tutto il paese.
Opera fondamentale: verrà sistemato il ponte di collegamento tra il quartiere e il resto della cittadina, costruendo una passerella di oltre 4 metri, dotata di due corsie ciclabili e una pedonale. Questa operazione permetterà anche il collegamento della futura piazza commerciale già prevista del PRU e la rotatoria di nuova realizzazione al termine della via dei Pini da cui partiranno ulteriori percorsi ciclabili.
Il quartiere delle Rose sarà così più vicino al resto di Pieve Emanuele e le altre opere e servizi che verranno realizzati diventeranno un bene fruibile da tutti: cuore dell’operazione sarà il centro polifunzionale di Via dei Gigli.
Qui sarà infatti ospitata la nuova sede dell’Asilo Nido Comunale, attualmente ubicato presso locali di via dei Pini. L’asilo ospiterà circa 60 bambini e sorgerà al piano terra dell’edificio: internamente si estenderà su circa 450 mq, sui quali sono previsti lavori che andranno dalla climatizzazione all’utilizzo di sistemi fotovoltaici che renderanno gli spazi attrezzati nel modo ideale per Ie attività dei più piccoli. Sarà sistemato anche lo spazio esterno pertinente, circa 800 mq di area verde.

Il polifunzionale vedrà altri due importanti interventi: l’ampliamento del Centro di Formazione Professionale di AFOL Metropolitana fino a oltre 900 mq e la realizzazione di uno spazio di co-working di 500 mq. La scuola di cucina e pasticceria sta avendo grande successo e richiede nuovi spazi per i tanti studenti in arrivo da tutto il sud Milano. La creazione dello spazio di co-working nasce invece da nuove esigenze dettate dal modo di lavorare diffuso ormai sempre più utilizzato nel terziario, non più necessariamente localizzato in un solo posto. Questo progetto proietta Pieve Emanuele in una nuova dimensione, più metropolitana, più smart.

Altra parte del progetto finanziato riguarderà la mobilità sostenibile, attraverso la realizzazione di tratti di piste ciclabili da ricollegare a quelle già esistenti: in particolare sarà creata una connessione ciclopedonale protetta che attraversi l’area logistica ad est del quartiere delle Rose, in collegamento con la maglia di percorsi ciclabili esistenti che portano fino alla fermata ferroviaria. Infine sarà riqualificato il percorso ciclopedonale di fruizione del parco intorno al quartiere, sito questo che sarà oggetto di un importante lavoro: la posa di arredo urbano ed attrezzature per lo sport e per il tempo libero al fine di dare maggiore fruibilità e decoro allo spazio, l’installazione di alcune panchine e spazi di riposo, per permettere una maggiore frequentazione dell’area anche da parte di anziani e famiglie con bambini, nonché di alcune essenze arboree a carattere ornamentali e il livellamento e successive semina del campo da calcio.

Un sentito grazie ai tecnici – prosegue Festa - e agli uffici che hanno saputo mettere in piedi un progetto vincente: come tutti sanno le casse dei comuni non sono affatto ricche e questo tipo di finanziamenti sono vitali se si vuole dare nuovo slancio alla vita di una comunità.
In questi anni - conclude il Sindaco - ho cercato di lavorare sempre immaginando una Pieve Emanuele proiettata nel futuro: per questo al centro del progetto ci sono interventi legati ai servizi per i bambini, alla formazione e alla mobilità green. Credo sia fondamentale continuare ad avere rispetto dell’ambiente in cui viviamo e fiducia nelle incredibili potenzialità del nostro territorio, affinché questo cresca supportando i nostri nuovi stili di vita, possa venire incontro alle nostre esigenze e diventi ogni giorno di più il posto in cui amiamo vivere.

 

SCARICA QUI IL PDF DEL COMUNICATO