ECOBONUS: IL SUPPORTO DEL COMUNE - Comune di Pieve Emanuele :: Municipio onLine

archivio notizie - Comune di Pieve Emanuele :: Municipio onLine

ECOBONUS: IL SUPPORTO DEL COMUNE

 
ECOBONUS: IL SUPPORTO DEL COMUNE

 

Pieve Emanuele, 22 gennaio 2021 – Pieve Emanuele, con i suoi numerosi quartieri composti per lo più da grandi e medi condomini, ha l’opportunità di cambiare volto attraverso le grandi ristrutturazioni accessibili in modalità agevolata attraverso l’Ecobonus 90% e 110 %: sono numerose le realtà del nostro territorio che si sono già attivate per poter usufruire di queste facilitazioni.

Il Comune si è reso conto da subito che questa occasione avrebbe potuto avere un impatto importante su Pieve e si è messo immediatamente a lavoro, nei limiti delle proprie funzioni, per dare supporto ai condomìni: gli incontri tra amministratori, Sindaco Paolo Festa e l’Assessore all’Urbanistica Giovanni Cannistrà sono in corso sin dai mesi immediatamente successivi all’approvazione dell’Ecobonus.

L’ultima di queste importanti iniziative messe in atto a riguardo, è quella fatta in data 20 gennaio, con la convocazione della Commissione Urbanistica, durante la quale si è dato seguito alla delibera approvata in Consiglio Comunale sulla base di una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle: l’Assemblea ha votato a favore della creazione di un tavolo di confronto e coordinamento sul tema Ecobonus. Così la Commissione Terza ha attivato un ambito di ascolto delle necessità dei cittadini attraverso i loro amministratori e creato un luogo dove viene fatto il punto e vengono forniti chiarimenti anche sugli aspetti più tecnici della questione, decisamente complessa a livello normativo.

Giovanni Rappocciolo, Presidente della Commissione e Capogruppo di maggioranza in Consiglio Comunale si è detto “molto soddisfatto del clima di collaborazione creatosi con l’opposizione sul tema della riqualificazione urbana: nonostante gli emendamenti, la maggioranza ha ritenuto valida la proposta di formare questo gruppo di lavoro. Nostro obiettivo sarà la creazione di linee guida all’interno delle quali agli amministratori verrà richiesto di operare. Riteniamo giusto che il Comune, nonostante non abbia alcuna facoltà coercitiva sulle scelte dei condomìni, i quali sono spazi privati, si proponga di fatto come un interlocutore a tutela della coerenza dei lavori imponenti che con tuta probabilità riguarderanno il territorio.”

La creazione del tavolo di coordinamento non è la prima iniziativa nata su proposta del Consiglio Comunale: poco dopo l’approvazione dell’Ecobonus da parte del Governo, l’assemblea aveva approvato una delibera che facilita le operazioni di riqualificazione delle facciate, recependo una normativa regionale in merito alle serre bioclimatiche, consentendo così di regolarizzare secondo precisi criteri e con maggiore facilità la chiusura dei balconi già praticata, ma in modo caotico, presso numerosi condomini della città.

Pierluigi Costanzo, Presidente del Consiglio Comunale, ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso del lavoro del Consiglio Comunale sul tema delle grandi ristrutturazioni: le due delibere approvate sono fondamentali per fare in modo che Pieve Emanuele tragga il massimo vantaggio a livello urbanistico dalla grande opportunità dell’Ecobonus. Credo sia sintomo di una politica matura la capacità di dialogare tra Consiglio Comunale, Assessorato, Sindaco e cittadini in uno spirito di massima collaborazione: stiamo lavorando insieme per il bene della città.”

“I bonus ristrutturazioni si configurano come una grande opportunità di riscatto per Pieve Emanuele, - conferma il Sindaco Paolo Festa - i cui cittadini hanno sempre sofferto per scelte urbanistiche originarie non sempre votate alla bellezza. Credo fortemente che il confronto tra tutti i soggetti coinvolti potrà dare grandi risultati alla città.”

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF